ARTICOLI IN WISHLIST

Wishlist

Nessun articolo nella Wishlist

Hai 0 articoli

Wishlist

Hai 0 articoli

REGISTRATI


Non hai ancora un accout? Crealo ora per ottimizzare la tua esperienza d'acquisto
- Procedimento di checkout più rapido
- Storia dei tuoi ordini
- Tracciabilità dei tuoi acquisti
- Gestione dei tuoi indirizzi
- Salvataggio dei prodotti nella tua lista dei desideri

ACCEDI


Utilizza le tue credenziali per accedere al sito
PASSWORD DIMENTICATA?

RECUPERO CREDENZIALI


Inserisci il tuo indirizzo mail. Ti verranno recapitate le nuove credenziali di accesso al sito.
Accedi Ora
ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Carrello

Nessun articolo nel Carrello

Hai 0 articoli in Carrello

Totale: 0,00 €

Carrello

Hai 0 articoli in Carrello

I gusti dei gelati

 

Prendi delle ottime materie prime naturali e salutari, mescolale mentre le porti a temperatura di congelamento ed ottieni un composto denso e cremoso, corroborante e rinfrescante: questo è il gelato.
Già dall'antichità gli ingredienti del gelato furono frutta, latte miele, vennero poi aggiunte le uova, il miele fu sotituito dallo zucchero e vennero messe a punto nuove tecniche per ottenere gelati cremosi senza cristalli di ghiaccio. Le ricette made in Italy approdarono in Francia nei primi dell'800 e da lì il gelato divenne in breve famoso in tutto il mondo. A tutt'oggi il gelato resta un prodotto goloso a cui è difficile resistere, soprattutto in estate, e la produzione non è più solo artigianale ma anche industriale.
 

Gusti classici

I più classici: i gusti cioccolato (fondente, al latte o bianco), poi la classicissima crema, e ancora: fiordilatte, zabaione, stracciatella, caffè, nocciola (gianduia o "Bacio"), pistacchio; a cui si aggiungono i due classici gusti alla frutta, fragola e limone. Questi sapori fanno parte della storia del gelato. La vaniglia del Madagascar, il malaga con l’uvetta tipica della Spagna e il torroncino, completano la lista dei gusti intramontabili.
Un po’ dimenticati, i gelati al marron glacé, alla zuppa inglese, alla cassata siciliana, al tiramisù: che abbinano la sensazione rinfrescante del gelato ai sapori della pasticceria internazionale.
Un classico-non classico è il gusto gelato allo yogurt, o "frozen yogurt". Grazie allo yogurt e alle sue caratteristiche organolettiche si possono produrre gelati addizionati a frutta e altri aromi sostituendo totalmente o in parte il latte e la panna. Il contenuto di grassi e minore e il sapore più acidulo.
 

Gusti a frutta

Limone e fragola sono due classici gusti del gelato, seguiti da amarena e frutti di bosco, albicocca e pesca, mandarino e arancia (più usati per la preparazione di sorbetti). In tempi recenti si sono aggiunti i frutti esotici; dopo melone, banana e ananas, ecco kiwi, mango, cocco e, ancora maracujá (frutto della passione), lici, cirimoia, kiwano, pitaya (frutto del drago), alkekengi.
I gusti alla frutta sono tra i gusti gelato meno calorici, anche se è molto difficile calcolare le calorie di una porzione di gelato. Le calorie dei gelati variano moltissimo a seconda degli ingredienti: si va dalle 120/130 calorie per 100 gr di gelato alla frutta, alle 165/180 delle creme, alle 200 e più dei gusti cioccolato.
Volendo controllare le calorie meglio consumare gelato industriale, con in etichetta i valori nutrizionali.
 

Gusti gelato particolari

Dall’aspetto insolito e dal sapore improbabile (compreso l’aroma dei fiori proposto da alcune gelaterie italiane) o "gourmet". Probabilmente non soddisferanno i bambini (eccetto qualche gusto di gelato strano ma accattivante come il "puffo" o il "kinder") e dei tradizionalisti, ma potrebbero essere una soluzione per chi sostituisce un pasto con il gelato, anche in ottica salutista, o per i palati più esigenti in cerca di novità gastronomiche.
Alcuni di questi sapori innovativi possono accompagnare altre pietanze: gelato al basilico accanto ad un'insalata caprese, gelati alla birra e al vino (con la possibilità di scegliere da una ricca "carta dei vini"), gelato al gusto di salsa giapponese wasabi, servito dagli chef in piatti gourmet. Analizzando tutti i gusti di gelato che appaiono sul mercato (e a volte scompaiono rapidamente), se ne evince che l’ingrediente fondamentale nell’arte gelatiera è la fantasia! Il gelato al parmigiano, al nero di seppia e calamari, alle pere e gorgonzola, alla pizza (la ricetta è stata messa a punto a Napoli), fanno riflettere sulla duttilità del concetto di "gelato".
Alcuni gelati particolari accoppiano il sapore a caratteristiche nutritive che li rendono adatti a diete o a intolleranze alimentari. Esistono gelati a basso contenuto calorico, gelati senza zucchero e con dolcificanti per diabetici, senza glutine, a ridotto contenuto di grassi, vegani o prodotti con "superfood". Grazie alle tecniche di produzione del gelato industriale è possibile trovare sul mercato gelati senza latte ma buoni quanto i tradizionali.
 

Tipi di gelato

In base agli ingredienti base, distinguiamo i gelati artigianali e industriali in due tipi fondamentali: alle creme (con predominanza di una base bianca al latte e/o alle uova) e alla frutta (che contengono almeno un 15% di polpa di frutta o il 10% in caso di agrumi, calcolati sul residuo secco totale).
In base al modo in cui vengono venduti, tipologie di confezione e presentazione, abbiamo coni e coppette, gelati confezionati, vaschette e torte (questi ultimi ottimi da portare con noi se invitati ad un pranzo, come omaggio al posto di pasticcini o vino).
 

I gelati in vaschetta

Il gelato può essere acquistato nella comode vaschette. Per sapere quanto gelato vi occorre e scegliere la dimensione della vaschetta, tenete presente che una media porzione di gelato va da 150 a 170 gr di peso.
Le vaschette industriali con più gusti gelato all’interno propongono abbinamenti ottimali, nelle gelaterie artigianali è possibile sbizzarrirsi di più con la fantasia.
 

I gelati a cono

Il cono gelato di cialda commestibile, tra i più rappresentativi prodotti di food design italiano, dal 1903 è il top del "gelato da passeggio". 100% ecologico, mai soppiantato dalle coppette di carta, può essere usato anche per servire il gelato in casa.
 

I gelati confezionati

I gelati confezionati sono la soluzione per avere in casa gelati sempre perfetti dal punto di vista organolettico. Un gelato confezionato può essere conservato anche per lunghi periodi nel congelatore, e permette di consumare la propria porzione controllando le calorie.
 

La torta gelato

La torta gelato è un’idea originale per non presentarsi a mani vuote ad un invito a pranzo o a cena. Si può farla a casa partendo da zero o comporla utilizzando pan di Spagna e gelato acquistati pronti, ma la soluzione più semplice e sicura è l’acquisto di una torta artigianale o industriale già pronta, scegliendo tra le classiche cassate e viennette, o qualcosa di più insolito: la gamma di ricette per torte gelato e di prodotti pronti è vasta quanto quella dei gusti di gelato.
Tag Associati
Categorie Associate

Offriamo sempre il meglio

Scopri tutti i servizi che ti abbiamo dedicato

Pagamenti Sicuri e Garantiti

Paga con Paypal, il sistema di pagamento online più sicuro del web

Scegli il tuo corriere

Spediamo su scala nazionale tramite corriere. Nel nostro territorio locale utilizziamo i nostri veicoli.

Supporto

Ti assistiamo sempre! Contattaci via mail o telefonicamente se hai bisogno di assistenza.

Ritiro in deposito

Se abiti vicino alla nostra sede puoi ritirare i tuoi prodotti in deposito
Powered by Passepartout